I 4 Pilastri del Marketing. 1° Pilastro: Il CLIENTE IDEALE

Stai attirando il cliente che vorresti? Proviamo a guardare la tua attività da un punto di vista botanico: i tuoi fiori attirano api - o mosconi? Se i fiori sul tuo albero attirano mosconi significa che...come al solito...è marrone ma non è Nutella  :-)
I 4 pilastri del marketing: il cliente ideale

Stai attirando il cliente che vorresti?

Proviamo a guardare la tua attività da un punto di vista botanico: i tuoi fiori attirano api – o mosconi?

Se i fiori sul tuo albero attirano mosconi significa che…come al solito…è marrone ma non è Nutella  🙂

I mosconi arrivano per molti motivi diversi – moltissimi tra questi profondamente legati a ciò che comunichi.

I mosconi sono i clienti i rognosi, quelle persone che ti fanno penare, che vogliono l’impossibile, che chiedono sconti su sconti…

…insomma quei clienti che, alla fine della favola quando ti sarai spremuto le meningi per accontentarli, prendono il tuo preventivo e se ne vanno dal tuo concorrente a comprare a meno di quello che avevi chiesto tu.

Questi sono i “clienti mosconi”. E questo tipo di cliente arriva soprattutto dietro a una strategia aziendale sbagliata e, di conseguenza, una comunicazione non corretta.

Immagino la tua faccia adesso…vorresti evitare questo tipo di scenario, vero?

Eh già, c’è poco da fare: i tuoi fiori devono attirare api. Costi quel che costi, dico bene?

Ora…le api sono quelle persone con cui tu vorresti lavorare.

Il tuo cliente ideale, quella persona che vorresti poter moltiplicare per n volte pur di lavorare sempre in armonia.

Il cliente ideale è quella persona che, tra le altre cose:

ti rispetta

capisce che sei tu il professionista e non ci mette becco nelle tue decisioni tecniche

ti dà retta

paga la tua ricompensa senza fare (troppe) storie

fa’ ciò che dici senza dire “ma miocugggino lo fa a meno…” e simili obbrobri

Le hai presenti, queste persone, giusto?

Bene…adesso la domanda chiave di oggi:

Sai chi sono le tue “api” – ma conosci il tuo cliente ideale come se fosse te stesso?

Una volta che avrai pensato a quella domanda rispondi poi a questa: stai facendo qualcosa per attirare quelle persone a te?

E qui intendo qualcosa che non sia soltanto “condivido le mie foto che si vendono da sole”, eh.

Se vuoi attirare più clienti giusti per te devi innanzitutto sapere loro chi sono.

E POI dovrai studiare una comunicazione che suscita il loro interesse, e che sia diversa da quella della tua concorrenza.

(quindi dovrai conoscere ANCHE la tua concorrenza…!)

Altrimenti…se fai le cose come le fanno anche tutti gli altri fotografi, come fai ad attirare l’attenzione delle persone?

Completamente terra a terra…la tua attenzione viene attirata da persone che sono uguali a tutte le altre – o da quella che è diversa?

Pensaci. E ti avverto:

Questo di capire chi è il tuo cliente “ape” non è un compito semplice. Niente affatto. Devi pensarci molto. Ragionarci a lungo.

Ma è necessario che tu lo faccia. Perché tutta la tua comunicazione – e il tuo successo aziendale – dipenderà da questo apparentemente insignificante dettaglio. Scoprirai presto, però, che tanto insignificante non lo è.

Quindi carta e penna alla mano e comincia a tracciare il profilo del tuo cliente ideale. Lui, e la persona con cui assolutamente non vuoi lavorare, formano insieme il 1° Pilastro del Marketing, il primo di quattro principi su cui vorrai focalizzare la tua attenzione per migliorare la tua vita aziendale.

Nel prossimo articolo, invece, scoprirai quali parametri fanno parte del 2° Pilastro. Ti aspetto.

Annette

P.S. Il successo, per quanto antipatico possa sembrare, non è per tutti. Non è per coloro che pensano “eh ma per fare quello ci vuole troppo tempo/mi devo impegnare/è complicato” ecc.

Il marketing – e il successo – non è per pusillanime che non vogliono lavorare. Esattamente come diventare campione di qualsiasi sport non capita al primo che passa bensì a persone che si sono allenate tanto, tanto, tanto.

Certo, anche nel mondo della fotografia ci sono coloro che apparentemente non hanno bisogno di fare marketing perché “qualcosa” funziona per loro.

Ma la stragrande maggioranza delle persone si devono fare un culo come un palazzo a 187 piani per riuscirci.

A quale categoria appartieni? A quelle persone che non devono far fatica a riempirsi l’agenda di appuntamenti e lavori confermati – o a tutte le altre?

…ecco, vedi che a te non regala nulla nessuno?

Quindi smettila di pensare “ma si sistemerà tutto, basta che metta a posto questo o quel particolare” – e comincia invece a pensare a chi è il tuo cliente ideale.

E quando avrai finito di pensarci inizia a comunicare con lui per attirare i suoi sguardi. Perché altrimenti ti faranno fuori i tuoi concorrenti. E’ questo che vuoi?

Condividi sui social:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on telegram
Share on skype